100 Parcels
eBay
    

eBay - Tracciare Pacco e Spedizione

Tenete traccia dei pacchi e delle spedizioni eBay con il nostro servizio gratuito! Tutto quello che dovete fare per rintracciare il vostro pacco è inserire il numero di tracking, e poi il servizio saprà la sua posizione in tempo reale.

Come posso tracciare il mio pacco eBay con 100Parcels.com?

  1. Scoprite il numero di tracking del vostro pacco;
  2. Inserisci il numero di tracking del tuo pacco nel campo in alto nella pagina;
  3. Attendere che il servizio controlli i dati del pacco, non ci vorrà molto;
  4. Guardate i risultati della ricerca e condivideteli con i vostri amici sui social network;
  5. Se inserisci il tuo indirizzo e-mail, possiamo inviarti automaticamente i cambiamenti di stato del tuo pacco senza la tua partecipazione.

eBay - informazioni sul negozio online

eBay Inc. è una multinazionale americana di e-commerce con sede a San Jose, California, che facilita le vendite da consumatore a consumatore e da impresa a consumatore attraverso il suo sito web. eBay è stata fondata da Pierre Omidyar nell'autunno del 1995 ed è diventata una notevole storia di successo della bolla delle dot-com. eBay è un'azienda multimiliardaria con attività in circa 30 paesi, a partire dal 2011. L'azienda gestisce il sito web di eBay, un sito di aste e acquisti online in cui persone e aziende acquistano e vendono un'ampia varietà di beni e servizi in tutto il mondo. Il sito è gratuito per gli acquirenti, ma ai venditori vengono addebitate delle spese per l'inserimento degli articoli dopo un numero limitato di inserzioni gratuite, e di nuovo quando tali articoli vengono venduti.

Oltre alle originali vendite all'asta di eBay, il sito web si è evoluto e si è ampliato per includere: acquisti istantanei "Buy It Now"; acquisti tramite Universal Product Code, ISBN, o un altro tipo di numero SKU (via Half.com, che è stato chiuso nel 2017); annunci pubblicitari online (tramite Kijijiji, o eBay Classifieds); scambio di biglietti per eventi online (tramite StubHub); e altri servizi. eBay in precedenza offriva trasferimenti di denaro online come parte dei suoi servizi (tramite PayPal, che dal 2002 al 2015 era una filiale interamente di proprietà di eBay).

Storia

1990s

L'AstaWeb è stata fondata in California il 3 settembre 1995 dal programmatore informatico iraniano-americano di origine francese Pierre Omidyar come parte di un sito personale più grande. Uno dei primi oggetti venduti su AuctionWeb è stato un puntatore laser rotto per 14,83 dollari. Sorpreso, Omidyar contattò l'offerente vincente per chiedere se aveva capito che il puntatore laser era rotto. Nella sua e-mail di risposta, l'acquirente ha spiegato: "Sono un collezionista di puntatori laser rotti". Ben presto divenne il primo sito di aste online che permetteva transazioni da persona a persona, il che portò a un volume massiccio di transazioni online.

Secondo quanto riferito, eBay era semplicemente un hobby per Omidyar fino a quando il suo fornitore di servizi Internet non lo ha informato che avrebbe dovuto passare a un conto commerciale a causa dell'elevato volume di traffico verso il suo sito web. L'aumento di prezzo che ne è derivato (da 30 dollari al mese a 250 dollari) lo ha spinto ad iniziare ad addebitare a chi utilizzava eBay, cosa che non ha suscitato alcuna animosità. Il risultato è stato l'assunzione di Chris Agarpao come primo dipendente aggiuntivo di eBay per elaborare gli assegni postali in arrivo a pagamento.

Jeffrey Skoll è stato assunto come primo nuovo presidente della società all'inizio del 1996. Nel novembre 1996, la piattaforma E-Commerce ha concluso il suo primo accordo di licenza di terze parti, con una società chiamata Electronic Travel Auction, per utilizzare la tecnologia SmartMarket per vendere biglietti aerei e altri prodotti di viaggio. La crescita è stata fenomenale; nel gennaio 1997 il sito ha ospitato 2.000.000 di aste, contro le 250.000 di tutto il 1996.

L'azienda ha ufficialmente cambiato il nome del suo servizio da AuctionWeb a eBay nel settembre 1997. In origine, il sito apparteneva a Echo Bay Technology Group, la società di consulenza di Omidyar. Omidyar aveva cercato di registrare il nome di dominio echobay.com, ma lo aveva già trovato preso dalla Echo Bay Mines, una società di estrazione dell'oro, quindi lo ha abbreviato alla sua seconda scelta, eBay.com. Nel 1997 la società ha ricevuto 6,7 milioni di dollari di finanziamenti dalla società di venture capital Benchmark Capital.

Meg Whitman è stata assunta dal consiglio di amministrazione come presidente e CEO di eBay nel marzo 1998. All'epoca, la società aveva 30 dipendenti, mezzo milione di utenti e un fatturato di 4,7 milioni di dollari negli Stati Uniti. Nel 2001, eBay aveva la più grande base di utenti di tutti i siti di e-commerce.

La storia, spesso ripetuta, che eBay è stata fondata per aiutare la fidanzata di Omidyar a vendere i dispenser di caramelle Pez sono stati fabbricati da una responsabile delle pubbliche relazioni, Mary Lou Song, nel 1997 per interessare i media, che non erano interessati alla precedente spiegazione dell'azienda sul voler creare un "mercato perfetto". Questo è stato rivelato nel libro di Adam Cohen, The Perfect Store (2002), e confermato da eBay.

Dopo la pubblicazione di eBay, sia Omidyar che Skoll sono diventati istantaneamente miliardari. Il prezzo obiettivo delle azioni di eBay, pari a 18 dollari, è stato tutt'altro che ignorato, poiché il prezzo è salito a 53,50 dollari il primo giorno di negoziazione.

Il mito del dispenser Pez ha generato un'enorme quantità di pubblicità e ha portato ad una delle più esplosive crescite precoci di eBay tra i collezionisti di giocattoli. Tuttavia, all'epoca, i Beanie Babies (prodotti da Ty, Inc.) erano il leader nella categoria dei giocattoli e il marchio più difficile da trovare nei negozi al dettaglio. I Beanie Babies sono diventati rapidamente il prodotto dominante su eBay, rappresentando il 10% di tutti gli annunci di eBay nel 1997.

Mentre eBay era ancora un'azienda privata, due fattori principali hanno contribuito alla sua crescente quota di mercato:

La crescente collezionabilità dei Beanie Babies a metà degli anni Novanta - i collezionisti internazionali cercavano di completare la loro collezione di Beanie Babies.

Ty ha prodotto il primo sito web business-to-consumer - il sito web originale di Ty conteneva un post di trading online dove le persone potevano scambiare i loro Beanie Babies; tuttavia, il post di trading era sopraffatto da annunci instabili, creando una domanda legittima per un sistema online più efficiente per acquistare e scambiare Beanie Babies nel mercato secondario.

Di conseguenza, eBay ha fornito un'interfaccia di facile utilizzo per la ricerca di specifici Beanie Babies che i collezionisti cercavano.

Il 21 settembre 1998, eBay è diventato pubblico. Nella sezione relativa ai fattori di rischio del rapporto annuale depositato presso la Securities and Exchange Commission statunitense nel 1998, Omidyar rileva la dipendenza di eBay dalla continua forza del mercato dei Beanie Babies.

2000s

Poiché l'azienda ha ampliato le categorie di prodotti oltre al collezionabile in quasi tutti gli articoli vendibili, il business è cresciuto rapidamente. Nel 2000, eBay aveva 12 milioni di utenti registrati e un inventario informatico di oltre 4,5 milioni di articoli in vendita in un dato giorno. Nel febbraio 2002 l'azienda ha acquistato iBazar, un sito web simile per le aste europee fondato nel 1998, per poi acquistare PayPal il 3 ottobre 2002.

All'inizio del 2008 l'azienda si è espansa in tutto il mondo, contando centinaia di milioni di utenti registrati, oltre a 15.000 dipendenti e un fatturato di quasi 7,7 miliardi di dollari. Dopo quasi dieci anni in eBay, Whitman ha deciso di entrare in politica. Il 23 gennaio 2008, la società ha annunciato che Whitman si sarebbe dimessa il 31 marzo 2008 e John Donahoe è stato scelto per diventare presidente e CEO. Whitman è rimasto nel consiglio di amministrazione e ha continuato a consigliare Donahoe fino al 2008. Alla fine del 2009 eBay ha completato la vendita di Skype per 2,75 miliardi di dollari, ma possedeva ancora il 30% del capitale della società.

2010s

Nel 2012 eBay è stata incaricata dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti di stipulare accordi di non sollecitazione con altre aziende tecnologiche che coinvolgono i loro dipendenti altamente qualificati.

Il 30 settembre 2014, eBay ha annunciato che avrebbe scorporato PayPal in una società separata quotata in borsa, una richiesta fatta nove mesi prima dal magnate degli hedge fund attivista Carl Icahn. Lo spin-off si è concluso il 18 luglio 2015. L'allora amministratore delegato di eBay, John Donahoe, si è dimesso da quel ruolo. Flipkart ed eBay hanno stretto una partnership strategica nel 2017, in base alla quale eBay Inc ha acquisito una partecipazione del 5,44% in Flipkart in cambio della sua attività su eBay India per 211 milioni di dollari e un investimento in contanti di 514 milioni di dollari. Nell'ambito della partnership, Flipkart ha deciso di utilizzare la piattaforma di eBay per l'outsourcing globale.

Il 31 gennaio 2018 eBay ha annunciato che avrebbe sostituito PayPal come principale fornitore di pagamenti con la start-up olandese Adyen. La transizione doveva essere completata entro il 2021, ma PayPal sarebbe rimasta un'opzione di pagamento accettabile sul sito fino a nuovo avviso.

Il 31 luglio 2019 la società ha acquisito una quota del 5,59 per cento di Paytm Mall.

Il 25 settembre 2019 è stato annunciato che Devin Wenig si dimetterà dalla carica di CEO di eBay e che Scott Schenkel, senior vice president e chief financial officer dal 2015, è stato nominato CEO ad interim. Il 13 aprile 2020 è stato annunciato che Jamie Iannone sarebbe diventato CEO il 27 aprile.